Investire in Borsa Conviene?

Investire in Borsa Conviene?

Giocare in Borsa o Investire in Borsa? Il concetto dei due termini lessicali è sottile e differente l’uno dall’altro. Perché molti operatori economici e finanziari e formatori, insegnano che giocare in borsa sottolinea il rischio dell’investimento, mentre investire tende più ad essere una scelta ponderata e calcolata. Quindi intanto, qual’è il termine più corretto?

Se si ha un corretto money management, e un fondo mediamente cospicuo, dai 5000 ai 10000 euro almeno, e si è pensato prima al concetto di protezione, allora non si tratta di un gioco(come potrebbe essere assimilato al concetto di gioco d’azzardo) ma di un investimento oculato e dal rischio ridotto e controllato.

Perché si parla di protezione prima che di investimento? Perché è la protezione che ci ripara dal rischio dell’investimento, perché accantonare dei fondi verso un piano pensionistico, una assicurazione sulla vita o altre polizze di rimborso in caso di incidente o sinistro, ci tutela per ogni eventuale altra scelta, anche nell’investimento immobiliare.

Questo approfondimento vuole sviscerare il concetto di convenienza nell’investimento mobiliare in borsa, e di capire se investire in azioni è rischioso o conveniente( o entrambe le cose).

Investire in azioni significa investire i propri fondi o parte di essi in aziende quotate in borsa, che è uno dei mercati di investimento maggiormente regolamentati.

L’acquisto di azioni è in tutto e per tutto l’acquisto di quote societarie di aziende effettive, di cui si diventa di fatto azionisti e quindi soci.

Cos’è il mercato azionario?

E’ il mercato più noto e classico tra quelli che permettono di investire in azioni, il punto principale dove aziende che operano in determinati paesi scambiano, e di fatto comprano e vendono le loro quote societarie. In Italia la Borsa ha sede a Piazza Affari a Milano.

Ci sono comunque altre sedi dove è possibile acquistare azioni di questa o quella società in paesi europei diversi dall’Italia.

Usare la Borsa per investire nel mercato azionario è semplice, anche se è legato al fatto di dover detenere un conto deposito per i titoli, e le transazioni avvengono tramite piattaforme digitali che sono costose e i tempi di apertura del portafoglio titoli sono relativamente lunghi.

Investire direttamente nel mercato azionario comporta dei costi alti che di conseguenza intervengono in maniera determinata sulla strategia di investimento, e a seconda della banca in cui si apre il conto deposito titoli, si ha accesso ad un numero limitato di titoli dove poter investire.

Inoltre la rapidità d’acquisto è limitata, e quindi si tratta di operazioni tramite piattaforme bancarie che necessitano di tempi lunghi per essere valutate correttamente.

E’ necessario quindi per investire in borsa avere un’elevata prudenza? No, perché il mercato delle azioni ci da la possibilità di investire anche in tempi rapidi con strategie di periodi fulminei, l’importante è saper come fare.

Cosa Sono gli ETF?

Gli ETF sono dei fondi a gestione automatica che permettono di effettuare un investimento differenziato e a costo contenuto, avendo i vantaggi che si avrebbero dall’intero mercato.

Gli ETF replicano completamente l’andamento di un indice, copiando di fatto tutto il mercato di riferimento.

Alcuni ETF hanno come riferimento le principali Borse, e il vantaggio di sceglier eun ETF rappresentante una borsa è di avere costi di transazione praticamente azzerati, con un investimento differenziato, e si è al riparo da eventuali crolli di settore e per guadagnare bisognerà centrare con la strategia il trend complessivo di mercato.

E’ possibile investire in mercati molto lontani da casa, dove in genere le banche non permettono di operare. Gli ETF sono consigliati per chi è all’inizio come investitore ed è in fase di valutazione se investire in borsa oppure no.

Cosa Sono i CFD?

I CFD sono una rivelazione per chi ha deciso di investire in borsa. Ogni piattaforma di brokeraggio li ha adottati, soprattutto chi offre profili di costi bassi, perché destinati a professionisti che fanno moltissime transazioni al giorno e seguono molti trend di mercato diversi.

Nel caso di investimento in CFD non si acquista direttamente merce o titoli, ma contratti che seguono per valore l’andamento dei titoli o beni. L’acquisto per differenza del contratto permette di operare al margine, fornendoci diversi vantaggi rispetto all’acquisto diretto del titolo.

Hanno elevata liquidità, permettendoci di chiudere le posizioni quando vogliamo, permettono di accedere a mercati che in genere sono chiusi a chi investe tramite conto deposito titoli, e di investire tramite leva finanziaria, moltiplicando quindi le possibilità di differenziazione dell’investimento e quindi di avere più possibilità di portarlo a frutto.

Investire in Azioni utilizzando le Borse, secondo i pareri dei principali operatori finanziari, conviene. In maniera unanime infatti viene dimostrato che chi gestisce i propri investimenti senza essere legato alle istituzioni degli investitori e investe i propri investimenti attraverso la borsa porta a casa rendimenti più alti, contenendo i costi di commissione.

E tu, hai mai valutato di investire in azioni?

Lascia un commento